Ascolta Radio Stella

Advertisement

CB - LOGIN

Tutto sulla Patata

Scelta delle patate
Ricettario
Ristorante Costa
banner ZL
Sirio Materassi
Museo Tibaldo
 
 
Advertisement
Advertisement
 
 

Visite al sito

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi339
mod_vvisit_counterIeri3109
mod_vvisit_counterQuesta settimana11803
mod_vvisit_counterQuesto mese14062
mod_vvisit_counterTutti2293287

Agricoltura Omeodinamica
Valutazione utente: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da diego pellizzaro   
giovedì 29 maggio 2008

 

Agricoltura omeodinamica
 

  

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 

L'agricoltura omeodinamica è un metodo omeodinamico di coltivazione, ormai utilizzato da centinaia di aziende sia in Italia che all'estero. Nasce in Italia dall'approfondimento ed aggiornamento alle mutate condizioni naturali (clima, radioattività, campi elettromagnetici, ecc.) dell'agricoltura biodinamica. L'agricoltura omeodinamica nasce e si sviluppa dall'agricoltura biodinamica, che continua a costituirne il fondamento.


L'agricoltura biodinamica


Le basi per la nascita dell'agricoltura biodinamica furono date da Rudolf Steiner in un ciclo di otto conferenze, tenute a Koberwitz nel 1924. Nel corso di queste conferenze egli espose i tre principi fondamentali di questo metodo di agricoltura:
1. La pianta è un'immagine delle forze agenti nel cosmo.
2. Concimare significa apportare vita al terreno.
3. L'azienda agricola deve essere concepita e conformata come è un organismo vivente in sé conchiuso.
 

Il primo principio sottolinea come il ciclo vitale della pianta sia interamente connesso con il ritmo dei movimenti dei pianeti e con il mondo delle stelle fisse, da dove provengono le forze che regolano i processi di vita delle stesse piante.
Il secondo principio ci porta a considerare che il concime non è solo veicolo di elementi fisici nutritivi per le piante; il terreno non è un mero supporto inerte per le loro radici. Ci ricorda, invero, che la Terra possiede un propria vita che deve essere sostenuta affinché le piante, per la propria crescita, non la esauriscano.
Il terzo principio enuncia che un'azienda agricola dovrebbe tendere all'equilibrio autosufficiente nelle forze di vita. L'azienda sarà quindi costituita da più comparti (frutteto, seminativo, orto, officinali, siepi, bosco, zona dei cumuli, stagni e stalle) da considerare come i diversi organi che compongono un organismo vitale. Il corretto dialogo fra i vari organi non si traduce soltanto nella grande vitalità interna dell'organismo-azienda ma anche nella nuova facoltà di "dialogare" con il cosmo.


Il metodo omeodinamico


Lo sforzo fondamentale, nell'approfondimento di questo metodo, è stato quello di rendere il metodo di coltivazione biodinamico adatto a rispondere alle numerose problematiche moderne, sicuramente più preoccupanti di quelle di inizio novecento, soprattutto per il peggioramento delle condizioni ambientali caratterizzate da ogni sorta di inquinamento e dalle mutate condizioni meteorologiche.
Questo nuovo metodo di agricoltura si prefigge lo scopo di fondere le conoscenze biodinamiche con quelle dell'omeopatia, che lo stesso Rudolf Steiner definisce come la "moderna alchimia". La pratica omeodinamica ha dimostrato, infatti, in accordo con la visione omeopatica, che è possibile portare alle piante ed ai terreni le forze di cui abbisognano sotto forma di messaggi memorizzati e conservati nell'acqua.

  
Gli strumenti


Se i principi dell'agricoltura omeodinamica sono gli stessi di quella biodinamica, gli strumenti dell'agricoltura omeodinamica sono:

  • Un rinnovato Calendario agricolo astronomico.
  • Gli interventi da eseguire durante le Tredici Notti Sante Natalizie.
  • I Bagni semente, per portare un nuovo messaggio a partire dal seme, messaggio che la pianta potrà accogliere come ritiene opportuno, senza forzature (tipo OGM).
  • I preparati da inserire sotto l'apparato radicale delle piante perenni.
  • I preparati per stimolare le piante nelle loro varie necessità ed adattarsi ai mutati equilibri ambientali, compresa la resistenza ai campi elettromagnetici ed ai problemi connessi agli OGM.

Calendario agricolo eterico


Da molti anni l'sssociazione L'Albero della Vita [1], divulgatrice del metodo, mette a disposizione dei suoi soci questo prezioso strumento. Esso costituisce il punto di riferimento fondamentale per la determinazione del momento migliore per praticare semine, trapianti, raccolte, lavorazioni del terreno e, naturalmente, per trovare il momento giusto in cui trattare con i preparati omeodinamici.
Rispetto al calendario biodinamico, quello omeodinamico presenta un più marcato aspetto di libertà: infatti il Calendario eterico non è più determinato dalla posizione fisica dei pianeti nel cielo, ma si basa direttamente sul ritmo del fluire delle forze vitali nella Terra. Ciò è consentito dalle mutate condizioni di tali forze vitali intercorse dopo il 1999, e rappresenta quindi uno dei più importanti "aggiornamenti" dell'agire biodinamico.
 

Le tredici notti sante

  
Secondo le ricerche omeodinamiche è stato scoperto che in questo periodo molto particolare dell'anno, che va dal 24 dicembre al 5 gennaio avviene la discesa delle forze spirituali che nel successivo corso dell'anno permetteranno alle piante di crescere, svilupparsi e fruttificare in abbondanza. Per ampliare al massimo il dialogo fra cielo e terra sono stati realizzati dei preparati specifici allo scopo di facilitare lo scorrere di queste forze di vita.


Il bagno semente


È il vero strumento di libertà che permette all'agricoltore, che ha portato a coscienza il calendario agricolo ed i fondamenti che lo ispirano, di superarne le limitazioni, quando, per vari motivi, non sia possibile rispettare le condizioni che da esso vengono indicate.
Attraverso il bagno semente vengono portate al seme le forze che ad esso sarebbero giunte dal mondo planetario-zodiacale in caso di semina effettuata nel momento ideale, individuabile mediante il calendario.
Il bagno seme è in grado di aumentare la capacità germinativa del seme e la possibilità di ottenere piante più sane e robuste, capaci di produzioni maggiori sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo (si arriva anche al 200% di germinazione).


L'intervento per le piante perenni


Per le piante perenni, in considerazione della notevole durata della loro vita, oltre al bagno da effettuarsi sul seme si è pensato di allestire delle miscelazioni contenenti i prodotti omeodinamici, che, inserite sotto la pianta, al centro dell'apparato radicale, sono in grado di assicurare nel tempo tutte le forze sottili di cui la pianta abbisogna per crescere sana, robusta e produttiva.

 

Tratto da wikipedia, l'enciclopedia libera.

 

Estratto da www.it.wikipedia.org/wiki/Agricoltura_omeodinamica

Vai a www.wikipedia.it

Vai a www.albios.it

 

  14/5/2008

   

Diego Pellizzaro 

 

Ultimo aggiornamento ( giovedì 29 maggio 2008 )
 

Copyright ©2019 FestaDelGnocco.it – All Rights Reserved
+ Improve Your Business
Regione del Veneto
Logo Provincia di  			Vicenza
Logo Comune di  			Trissino
Logo Pro Loco di  			Trissino
Logo Coldiretti
Logo Confederazione Italiana  			Coltivatori

Con il Patrocinio dell'Accademia Italiana della Cucina

-:-

Descrizione: E' un progetto dedicato alla cultura del cibo e alla nostra terra per condividerne arte e cultura, informazioni su locali di tendenza e tradizione.
Eventi e 
			Manifestazioni su www.GiraItalia.it
Segnalato su Vicenza.com
   
Questo sito usa i Cookies. Proseguendo nella navigazione o utilizzando i servizi di questo sito, si presta il consenso all’uso dei cookies. Leggi anche le nostre Privacy Policy