Ascolta Radio Stella

Advertisement

CB - LOGIN

Tutto sulla Patata

Scelta delle patate
Ricettario
Ristorante Costa
banner ZL
Sirio Materassi
Museo Tibaldo
 
 
Advertisement
Advertisement
 
 

Visite al sito

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi308
mod_vvisit_counterIeri3109
mod_vvisit_counterQuesta settimana11772
mod_vvisit_counterQuesto mese14031
mod_vvisit_counterTutti2293257

Agricoltura Biodinamica
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da diego pellizzaro   
giovedì 29 maggio 2008

 

Agricoltura biodinamica


  

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

  
L'agricoltura biodinamica è un metodo che comprende sistemi sostenibili per la produzione agricola, in particolare di cibo, che rispettino tutto il creato. È basata sugli insegnamenti del filosofo esoterista austriaco Rudolf Steiner; include l'idea di agricoltura biologica e invita a considerare come un unico sistema il suolo e la vita che si sviluppa su di esso.
Due principi che si possono ritenere tipici della teoria biodinamica di Steiner hanno a che vedere col compostaggio e con le fasi della Luna. Nella pratica questi principi vanno ben oltre la considerazione posta usualmente nell'agricoltura pre-moderna, o nella controparte odierna all'interno del movimento dell'agricoltura biologica.


I preparati biodinamici


Il metodo biodinamico considera ogni sostanza come un binomio di materia e forza vitale; più una sostanza è diluita (meno materia c'è), più ha effetto sugli organismi con cui viene a contatto. Il principio è simile a quello che sta alla base dell'Omeopatia.
Per migliorare la qualità del terreno, aumentandone la quantità di humus, e allo stesso tempo migliorare la qualità del raccolto, si impiegano delle sostanze di origine naturale appositamente trattate, che vengono chiamate "preparati".

Ne esistono di due tipi: da spruzzo e da cumulo.
I preparati per il compostaggio ("da cumulo") vengono aggiunti al cumulo di materiale da compostare, al fine di facilitarne la decomposizione in humus e terriccio. Steiner suggeriva che la precisa composizione, posizione, forma e manipolazione di una pila di composta fosse critica per raggiungere il risultato migliore. I preparati da cumulo sono in tutto sei e sono ottenuti a partire da erbe officinali (Achillea millefolium, Matricaria chamomilla, Urtica dioica, Quercus robur, Taraxacum officinalis, Valeriana officinalis) ognuna fatta compostare o macerare in condizioni ambientali particolari e impiegando come contenitori parti dei corpi di animali. Questo perché, sempre secondo la teoria delle forze vitali, ambiente e contenitore influenzano le caratteristiche del materiale finale.
I preparati da spruzzo sono invece solo due, "cornosilice", a base di quarzo macinato, e "cornoletame", a base di letame di vacca. In questo caso il contenitore che serve alla loro preparazione è il corno di vacca. Le corna vengono svuotate e riempite con quarzo o letame, e sotterrate per sei mesi. Trascorso questo periodo il preparato può essere conservato per diverso tempo. Il cornosilice viene spruzzato sulle piante e ne stimola la fruttificazione e i processi legati alla fotosintesi e alla luce. Il cornoletame viene spruzzato sul suolo e ne aumenta il contenuto in humus, agendo di conseguenza sullo sviluppo radicale e sulla nutrizione della pianta.
Tutti i preparati vengono usati in piccolissime quantità, quelli da spruzzo vengono distribuiti dopo essere stati "dinamizzati", ossia mescolati secondo un certo metodo e per un certo tempo.


Il calendario delle semine
 

Gli studi di Lilly Kolisko prima e di Maria Thun in seguito, hanno evidenziato l'esistenza di relazioni fra l'esito delle coltivazioni e la posizione della luna e di altri pianeti al momento dell'operazione colturale svolta. Maria Thun pubblica ogni anno un calendario delle semine, basato su effemeridi diverse da quelle astrologiche, nel quale illustra l'esito degli ultimi studi e indica i momenti critici per il buon esito delle operazioni agricole.
 

Metodi di analisi della qualità
 

La biodinamica evidenzia come le analisi tradizionali, basate sul riduzionismo, non permettano di cogliere l'insieme di un fenomeno. Per analizzare una caratteristica qualitativa come la “vitalità” di un alimento o di un suolo, sono stati messi a punto vari metodi di analisi che si basano sull'osservazione di cromatografie e di cristallizzazioni, ottenute da soluzioni del campione miste a soluzioni reagenti. Le analisi per immagini sono uno strumento di verifica del buon andamento dell'applicazione del metodo biodinamico, che ha come scopo un incremento della qualità e della vitalità del suolo e degli alimenti prodotti.


Diffusione dell'agricoltura biodinamica


L'agricoltura biodinamica è praticata in tutto il mondo, esiste una Associazione per l'Agricoltura Biodinamica che organizza corsi, fornisce consulenze e lavora per la promozione del metodo biodinamico. Buona parte delle aziende che producono secondo questo metodo vendono i loro prodotti con il marchio collettivo e internazionale DEMETER, secondo il relativo disciplinare di produzione. Come per l'agricoltura biologica certificata, esiste un sistema di controllo con ispezioni annuali relative all'effettiva applicazione del disciplinare.
 

I diversi pareri degli studiosi


L'efficacia del metodo è stata ed è tutt'ora analizzata da vari istituti e università. Esperimenti sugli effetti di sostanze diluite e dinamizzate, dell'influsso lunare e dell'efficacia dei preparati sono stati effettuati da Eugene e Lilly Kolisko. Maria Thun pubblica ogni anno un calendario lunare (il Calendario delle semine), corredato da osservazioni sugli esperimenti in corso. Un confronto fra vari metodi agricoli, fra i quali la biodinamica, è portato avanti dall'istituto svizzero FIBL.
L'agricoltura biodinamica non si basa però sul metodo scientifico, è un atto di fede, un modo di porsi nei confronti del creato. Tecnicamente, risultati uguali o similari possano essere ottenuti utilizzando i normali principi della agricoltura biologica. La terminologia usata da Steiner è indicativa: concetti quali il bilanciamento e l'armonia hanno ben poco a che fare con la scienza.


Ricerche sulla efficacia della agricoltura biodinamica


  • Sono stati confrontati i metodi di coltivazione biodinamica sia con altri metodi di coltivazione organica, sia con l'agricoltura convenzionale. I rendimenti e la qualità del terreno generalmente differiscono di poco nei confronti degli altri metodi organici di coltivazione. Differiscono invece in modo significativo da quelli ottenuti con i metodi convenzionali.
    Uno studio sugli effetti della preparazione biodinamica del compost ha appurato che il compost trattato in modo biodinamico contiene il 65% in più di nitrati di quello non trattato. Vi sono inoltre significative differenze nella vita microbica, nella temperatura del compost, nella respirazione del biossido di carbonio[1].
  • Uno studio del 1993 ha confrontato la qualità del suolo e il rendimento economico tra coltivazioni biodinamiche e coltivazioni convenzionali in Nuova Zelanda. Lo studio riporta che "Le fattorie biodinamiche hanno provato in molte imprese di avere suoli di più alta qualità biologica e fisica: materia organica in quantità significativamente maggiore, migliore struttura del suolo, minore densità di massa, più facile penetrabilità, e una crosta più sottile"[2]. Lo studio ha confrontato fattorie biodinamiche con fattorie convenzionali adiacenti, ma non ha mirato a confrontare fattorie di misura similare, o di similare raccolto.
  • Uno studio ulteriore ha scoperto che preparati biodinamici applicati a campi di lenticchie e frumento miglioravano il rendimento delle lenticchie e modificavano la percentuale di carbone e proteina grezza nel frumento. Tali preparati alteravano la chimica dell'azoto sia nel frumento che nel suolo; ulteriori piccoli effetti a breve termine furono scoperti nella chimica del suolo[3].
  • Uno studio a lungo termine sui vigneti coltivati biodinamicamente ha realizzato che il trattamento biodinamico portava a "viti in equilibrio ideale per la produzione di uva da vino". Uva da vino trattata biodinamicamente ha un grado Brix significativamente più alto e un numero notevolmente più alto di fenoli e antociani nel corso dell'anno di studio. I preparati biodinamici modificavano in modo importante la struttura e la chimica dell'uva ma non i parametri del suolo o i nutrienti nei tessuti misurati dallo studio[4].

Alla quantità e alla qualità degli elementi nutrizionali degli alimenti (proteine, carboidrati, lipidi, oligoelementi tra cui le vitamine, ecc.) non viene attribuito il giusto valore, mentre sono proprio queste le caratteristiche che costituiscono la qualità biologica di un alimento, e perciò sono indicatori della sua idoneità a nutrire in modo equilibrato, completo e sano.
Analisi effettuate su alimenti di coltivazione biologica evidenziano valori di vitamine, di sostanza secca e di minerali superiori rispetto a quelli riscontrati nei prodotti convenzionali. Una ricerca italiana d'insieme sulla agricoltura biologica e biodinamica in Alto Adige di Andrea Salghetti, Nicolina Ruggiero, Istituto di Economia Rurale e Zooeconomia, Facoltà di Medicina Veterinaria, Università degli Studi di Parma; Servizio Veterinario, Azienda Speciale Unità Sanitaria Locale Est, Provincia Autonoma di Bolzano.

 

Tratto interamente da wikipedia, l’enciclopedia libera

 

Vai al sito www.wikipedia.it

Vai al sito www.it.wikipedia.org/wiki/Agricoltura_omeodinamica

Vai al sito www.agricolturabiodinamica.it

 

3/5/2008

 

Diego Pellizzaro 

Ultimo aggiornamento ( giovedì 29 maggio 2008 )
 

Copyright ©2019 FestaDelGnocco.it – All Rights Reserved
+ Improve Your Business
Regione del Veneto
Logo Provincia di  			Vicenza
Logo Comune di  			Trissino
Logo Pro Loco di  			Trissino
Logo Coldiretti
Logo Confederazione Italiana  			Coltivatori

Con il Patrocinio dell'Accademia Italiana della Cucina

-:-

Descrizione: E' un progetto dedicato alla cultura del cibo e alla nostra terra per condividerne arte e cultura, informazioni su locali di tendenza e tradizione.
Eventi e 
			Manifestazioni su www.GiraItalia.it
Segnalato su Vicenza.com
   
Questo sito usa i Cookies. Proseguendo nella navigazione o utilizzando i servizi di questo sito, si presta il consenso all’uso dei cookies. Leggi anche le nostre Privacy Policy